Parchi eolici come rilancio del turismo: nasce la prima guida turistica al mondo

L’idea del bello è una delle più mutevoli. Alla fine dell’Ottocento i salotti letterari di Parigi consideravano la Tour Eiffel, azzardo ingegneristico nato per sfidare il vento e l’immaginazione, un mostro da abbattere. Noi siamo abituati ad ammirare i mulini a vento come elemento del paesaggio della pittura fiamminga del Seicento. E le pale eoliche non ci stupiscono nella Spagna raccontata dai film di Almodovar. Ma in Italia l’incontro tra la bellezza della natura e l’energia alimentata dalla natura per molti è un tabù.

CONTINUA A LEGGERE…